Febbraio 1937 corteo funebre del comm. Antonio De Leo

Febbraio 1937, il corteo funebre del comm. Antonio De Leo che dalla chiesa del SS. Carmelo proseguì a piedi fino al cimitero, attraversando tutto il rione di Porelli e alcuni chilometri della statale 18. Il De Leo è stato senza dubbio l’uomo economicamente più potente della Bagnara di quel del periodo, attraversando le varie fasi politiche e sociali da protagonista incontrastato. Nel libro i cavalieri dell’Aspromonte del dott. Alessandro Carati ampia documentazione su di lui e la sua famiglia. Nella foto si notano il selciato della strada statale che era una delle caratteristiche cittadine in tutto quello che era il centro storico, che oltre sulla statale era stato progettato e realizzato sul corso Garibaldi  e tutte le strade allora principali del paese che scendevano verso il mare e di cui purtroppo non rimane più nulla. Il palco della banda in ferro battuto nella piazza della chiesa del Carmine e gli edifici che si affacciano sulla statale tutti con lo stesso stile di fine ottocento, ancora era lontano il giorno della distruzione sistematica di ciò che di bello c’era nella cittadina.

Post Author: Gianni Saffioti