Generale Candeloro De Leo

Il generale Candeloro De Leo è stato il sindaco che ha governato Bagnara più a lungo, dal 1958 al 1964 e dal 1969 al 1977. A dire il vero egli si interessò sempre di Bagnara anche quando era lontano sia prima che dopo la guerra.

Portò nelle file dell’allora Democrazia Cristiana bagnarese tutta la sua esperienza di militare diplomatico e politico che aveva maturato come colonnello dell’arma dei Carabinieri fino alla caduta del fascismo.

Durante la sua militanza nell’arma coprì incarichi di prestigio in varie parti d’ Italia tanto da essere uno dei militari più vicini al duce durante i momenti di difficoltà del regime.

Nel 1920 lo troviamo capitano dei carabinieri a Genova.

Durante la seconda guerra mondiale è a Palermo come colonnello e comandante del servizio informazioni militari (servizi segreti).

Durante la repubblica di Salò, con la stessa carica, lo troviamo al fianco del duce col quale assieme al generale Graziani formano il trio di gestione. In quel periodo alloggiava a Volta Mantovana nella villa del famoso ministro De Boni.

Finita la guerra fu dirigente di una fabbrica a Palermo dopo essere stato riabilitato al grado di generale dalla nuova repubblica si impegnò attivamente nella vita politica di Bagnara.

La sua figura di personaggio militare, per le alte cariche che ha avuto meriterebbe una biografia più dettagliata da studiosi competenti.

Post Author: Gianni Saffioti