Bagnara, poesia dell’agosto 2008 di Sandra Carresi

Non so perchè,

ma credo proprio che sentirò la tua mancanza

ti conosco adesso,

ma è come se già ti avessi amata da molto tempo.

Paese dove tutti sono amici di tutti,

sguardi che si incontrano

e visi che non si scordano mai

non potrò dimenticare mai il loro ”ciao”

che ti fa sentire parte di loro.

Mi mancherà quel dolce sapore dell’aria di mare,

che ti fa sembrare di essere sempre nella stagione estiva,

poi quel freddoloso venticello che ti accarezza i capelli

e ti fa rendere conto che ti sbagliavi

perchè l’inverno prevale.

Adesso vado via

torno alla mia terra natìa

ma nel mio cuore sei entrata

facendolo tuo.

Il suo nome è ”Bagnara”.

 

Post Author: Gianni Saffioti