Squali e pescatori tra storie leggende bagnaresi. Illustrazione del 1924

<>

Squali e pescatori tra storie leggende bagnaresi. Illustrazione del 1924

In questa illustrazione della Domenica del Corriere del 1 giugno del 1924 si raffigura una scena della cattura di uno squalo. Come ci dice l’articolo, un drammatico scontro con una “tigre del mare”. Alcuni pescatori si impegnarono in una lotta accanita contro un emorme squalo che avevano colpito con una fiocina. Solo dopo 8 ore fu possibile catturare il mostro marino che pesava 12 quintali.

Questo, come tanti altri  del genere accaduti durante il novecento, non sono episodi straordinari ma situazioni che capitavano ai pescatori dell’aria della costa viola dove i grandi predatori, specialmente di notte, si avvicinavano a riva soprattutto nella costiera, per cibarsi di pesci più piccoli.  I pescatori che sapevano i movimenti di queste grandi bestie preparavano i loro “consi” e li gettavano paralleli alla grande muraglia che si infrange sul mare con i quali catturavano spesso i grossi pescecani. Tra i più presenti e pescati le cosi dette “palumbine”.

Nelle pagine di questo sito ci sono molti racconti simili di pescatori che narrano episodi del genere a questo dove  rischiavano la vita pur di portare a termine la loro cattura.

<>
<>

Post Author: Gianni Saffioti